Archives for Decoro

Rustrial. We Love you!

Dopo settimane di spoiler e suspance finalmente il nostro team vi spiegherà tutto quello che riguarda il Rustrial.

Partiamo dal nome rustrial è la crasi delle parole rustico e industrial. Due concetti che ai più potranno sembrare agli antipodi, ovvero il rustico con il calore del legno, della tradizione e anche del riciclato assieme allo stile industrial fatto di linee essenziali, monocromatico e ferro?

Photo Credits: sadecor.co.za

Invece con le ultime tendenze si è sempre più cercato di mixare questi due stili per rendere il design unico e personalizzato, il Rustrial per l’appunto. Il legno è un elemento fondamentale nel design, soprattutto antico, delle case italiane e una caratteristica imprescindibile dell’amore dei proprietari di casa che non rinunciano ad averlo soprattutto in case e appartamenti dallo stile rustico. Con questo si sposa, lo stile industriale che si unisce ad un materiale come il legno: queste due anime che creano un’armonia unica. Se il legno scalda l’ambiente, il cemento ad esempio dà un tono da loft metropolitano alla casa. 

Il tocco in più? La scelta del colore!

Il Night Watch è una tinta verde ricca ed intensa, con una sfumatura smeraldo scura. Evoca la  natura, e ispira tranquillità e di ambienti sereni.

Indicato come una tonalità di colore molto scuro, il suo uso maggiore è adatto ad ambienti ampi e ben illuminati pertanto, in situazioni di locali dalla metratura ridotta, il suo impiego andrà centellinato.

Read more

Carte da Parati? Sì!

Come ben sapete noi di AMF Impresa Edile nei nostri lavori di ristrutturazione, costruzione e progettazione abbiamo sempre un occhio di riguardo sia alle esigenze dei clienti sia a quelle che sono le tendenze che vanno per la maggiore.

Da un paio di anni si è registrato un grande ritorno delle carte da parati.

Per alcune piccole ma preponderanti caratteristiche.

Per prima cosa le carte da parati sono un vero e proprio complemento di arredo che deve inserirsi all’interno dello stile della stanza sono anche la scelta giusta per “rinnovare” una stanza senza dover stravolgerne l’arredamento.

In più sono anche una soluzione veloce e molto econonomica.

Il consiglio in più?

Prima di “innamorarti” di una fantasia ordina dei campioni e provali direttamente sul muro della stanza in cui dovrai applicarla.

©designurlifeblog

Come ogni grande ritorno anche la carte da parati non possono esimersi dal seguire le tendenze d’arredo di quest’anno che delineano gli stili e ne consigliano l’utilizzo specifico in base alla stanza in cui si vanno ad applicare.

Ecco le tre grandi tendenze per questo 2019.

➡ Floreale

Per le carte floreali ci si potrà sbizzarrire fra fotografie naturali, ambientazioni realistiche e fondali che ti faranno immergere in scenari forestali fino alla profonda foresta pluviale.

Ideali per le camere da letto.

©designurlifeblog

Se scegliete una carta da parati lavabile potrà essere un tocco di classe in più per il vostro bagno.

➡ Geometriche

Per chi ama uno stile più essenziale la parola d’ordine sarà geometrico con carte da parati con semplici pattern. Ma il geometrico lascerà spazio anche ad ambientazioni severe e surreali sfociando fino alla realizzazione di fondali ad effetto 3D adatti a grandi spazi come sale d’attesa o ampi soggiorni.

© murando

➡ Naturale

Uno stile, al limite dell’industriale, che ritroveremo anche nelle altre tendenze di pittura a calce e intonacatura. La soluzione più semplice ed economica la scelta di una carta da parati con sfondo grezzo o naturale come un muro in mattoni, adatto per uffici, palestre o anche camere da letto dall’arredo minimal.

©bilderwelten

Continua a seguire i nostri consigli.

Progettiamo, realizziamo e costruiamo la tua casa dei sogni!

Read more
Un ritorno al Decoro

Un ritorno al decoro

Non pensate male, il titolo non ha niente a che fare con le regole del bon ton ma con un grande ritorno, dopo anni di minimalismo, bianco imperante ed essenziale c’è un grande ritorno. Il Decoro.

Una nuova vivacità sta prendendo vita all’interno delle nostre case. Grande merito lo dobbiamo alle nuove tecnologie che permettono ai designer di realizzare progetti sempre più performanti: colori, carte da parati, cornici fino a finiture preziose per gli allestimenti più vezzosi.

Si abbandona quindi la tendenza che ci ha accompagnato negli ultimi anni strettamente legata al binomio forma-funzione, ora si aprono le porte del design e dell’allestimento ad una vastissima gamma di materiali, finiture, oggetti d’arredo e luci con i quali realizzare atmosfere uniche e personalizzate alle richieste dei clienti.

Un ritorno al Decoro - Pittura a Lavagna

Fra tutte negli ultimi anni si è sempre più affermata ritagliandosi un ruolo importante nei nuovi allestimenti di cucine, taverne e anche salotti la pittura lavagna. Una pittura che permette di scrivere sul muro come se fosse una lavagna, un ritorno al periodo scolastico ma anche una scelta stilistica che permette a chi vive la casa di poterla personalizzare di giorno in giorno con scritte e disegni in base all’umore e alle ricorrenze. Senza tralasciare la possibilità di rendere creativa la stanza dei bambini dove potranno dar sfogo alla propria fantasia.

Un ritorno al Decoro - Pittura a Lavagna

Nei prossimi giorni vi parleremo e approfondiremo il grande mondo delle carte da parati che permetto di abbellire il design di ogni stanza creando panorami, background e pattern unici secondo lo stile e il gusto del cliente.

Read more

Tendenze bagno: dal minimal a legno e piastrelle

Nel 2018 il bagno è stato l’ambiente più ristrutturato dagli italiani. Ben il 37% degli italiani ha “messo mano” alla stanza più vissuta e intima della casa. Molti a seguito di un acquisto di una casa nuova tanti altri per riadattare l’ambiente a nuove esigenze (come indicato da noi di AMF in questo articolo).

Ma come è cambiato questo ambiente e quali sono le tendenze dettate dagli interior design? Il grande motto dei designer negli ultimi anni è “less is more” una tendenza minimalista al poco ma essenziale che ben si sposa con l’ambiente bagno e con un grande ritorno dei materiali “poveri” e “antichi” come per esempio legno, naturale o grezzo, e le piastrelle che, abbandonate dagli anni 70, tornano alla grande e si impongono con forme esagonali, rettangolari verticali o orizzontali sia in colori naturali e basici sia nelle più spinte tonalità pastello. Nel 2019 però, a differenza degli anni 70 quando la disposizione era rigorosa, con le piastrelle si tende a giocare con le fughe per creare uno stile dal sapore antico ma in chiave moderna.

Per i colori sono di tendenza tutti i colori naturali, a volte anche spinti con palette che vanno dal legno grezzo al grigio antracite, ma di grande tendenza anche il rosa. In particolare con richiamo al colore del 2019 il living coral che Pantone indica come

“un colore ricco, continuamente attorno ai noi nel mondo reale e insieme vivacemente presente sui social media, rappresenta la fusione della vita moderna. Ha un’essenza socievole e briosa e incoraggia a fare le cose con uno spirito leggero. Simboleggia il nostro innato bisogno di ottimismo e ricerca di gioia, rappresenta il nostro desiderio di giocosità”.

Un colore certo non facile da riproporre interamente in un bagno ma ben sposa gli accessori e i particolari di arredo per un bagno in perfetto stile 2019. Grandi piastrelle in gres porcellanato o marmo, sanitari avorio, una parete in living color e arredo in legno naturale. Provate ad immaginarlo e diteci se non vi potrebbe piacere.

Se vuoi un preventivo per ristrutturare il tuo bagno puoi scriverci cliccando qui

Read more